La Macina nel ricordo di tre grandi informatori Giovanni Capogrossi, Gianfranco Filipponi e Nazzareno Saldari

35° Monsano Folk Festival

Raccontare è del resto un atto di giustizia: l’unico modo per ridare ai morti u posto tra i vivi.
Walter Beenjamin

Giovanni Capogrossi, Gianfranco Filipponi e Nazzareno Saldari, sono i tre grandi informatori de La Macina, che quest’anno verranno ricordati e omaggiati con un concerto del Gruppo e con la tradizionale pubblicazione nella Collana Foglie d’Album n. 12, di un apposito fascicolo dedicato al loro lavoro e alla loro memoria.

Giovanni Capogrossi (1925-2012) di Cupramonrana, detto Nannì de Capogrosso, cantore e suonatore di cembalo,
ma soprattutto geniale ed arguto inventore di storie e di racconti della sua vita, della vita del contadino, un cantastorie, arguto, attento e politicizzato.

Gianfranco Filipponi (1942-2008) di Belvedere Ostrense, impiegato, famoso per l’indiavolato e divertentissimo scioglilingua, C’era tre ffanti duranti scaranti scarabernanti…, trasmessogli dalla madre, che lui riproponeva con grande simpatia e maestria.

Nazzareno Saldari (1912-2002) di Corridonia (Mc), detto Fifo, ex contadino, grande interprete vocale, famoso per i
suoi canti in ottava rima e a “vatocco” e per aver fatto parte, insieme a Lina Marinozzi Lattanzi del formidabile Gruppo Spontaneo di Petriolo, collaborando attivamente, tra l’altro con La Macina, in vari spettacoli musicali e nella realizzazione di diversi lavori discografici.

LA MACINA
Gastone Pietrucci, voce
Adriano Taborro, chitarra violino, mandolino
Marco Gigli, chitarra, voce, controcanti
Roberto Picchio, fisarmonica

La Macina nel ricordo di tre grandi informatori Giovanni Capogrossi, Gianfranco Filipponi e Nazzareno Saldari

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy